Prodotti

SI-AT - Sigilli Attivi

Sistema di sicurezza antifrode del trasporto su gomma, di minime dimensioni, per  il contrasto di fenomeni aventi per scopo la sottrazione di prodotto o merce trasportati da autocisterne od altri automezzi.
Il SI-AT, ove manomesso o distrutto genera allarmi verso altri sistemi di controllo e gestione della movimentazione di tali automezzi.

Sono destinatarie  del SI-AT le Petrolifere, le aziende di trasporto oil e gas su gomma, i depositi      nazionali, regionali, zonali con distribuzione del prodotto combustibile liquido. Inoltre, le aziende di trasporto “point to point” in genere (Carrier), incluse le aziende della GDO, le Municipalizzate, le aziende di trasporto liquidi su ferro nonché quelle del trasporto rifiuti, del trasporto valori, del trasporto di prodotti pericolosi da mantenersi tracciati e non manomessi.


Cosa è il SI-AT

  • Un “Laccio” che sfrutta la tecnologia RFID
  • Un lettore che legge ciclicamente tutti i lacci installati sul mezzo e mantiene registrata la configurazione attesa
  • Ogni laccio è identificato da un S/N unico a 48bit quindi sono possibili 248  combinazioni = 2.8E14 lacci differenti
  • Il S/N non può essere replicato, pertanto la configurazione attesa è basata sui S/N che vengono acquisiti in fase di “affiliazione” al sistema, al termine dell’installazione fisica


        Il sistema è intrinsecamente sicuro in quanto:

  • Il laccio non è ingannabile senza alterare il principio di funzionamento
  • Il lettore riesce ad interrogare alcune decine di lacci nell’arco di 1 secondo circa. Tale tempo può quindi essere il tempo minimo di ciclo entro il quale una eventuale manomissione dovrebbe essere effettuata (impossibile)
  • Se non vengono rilevati tutti i lacci della configurazione registrata, viene automaticamente generato un messaggio di allarme.

Tutti i protocolli di comunicazione utilizzati dai sistemi di controllo flotte attualmente in commercio sono interfacciabili col “SI-AT.
Questo significa che un sistema già installato e funzionante può integrare, tra i suoi apparati controllati, il numero di sigilli attivi che si vorranno installare

LOGOIL - Datalogger di livello avanzato per il monitoraggio del livello di carico delle autobotti


LOGOIL è un sistema completo per  il controllo continuo dei quantitativi di prodotto liquido trasportati su autobotti o su tank montati su automezzi 
LOGOIL raccoglie e fornisce i dati sui quantitativi di prodotto liquido trasportato e sulle eventuali differenze riscontrate durante lo spostamento di tali liquidi (trasporto del prodotto OIL e GAS, trasporto liquidi inquinanti, trasporto liquidi pericolosi).

LOGOIL è indirizzato ai seguenti settori:

  • OIL e GAS - Aziende di trasporto dei liquidi monitorati, Depositi OIL, rivenditori, trasportatori, ai gestori dei piccoli serbatoi gas civili distribuiti sul territorio
  • IGIENE ed AMBIENTE - bonificatori, smaltitori di prodotti inquinanti
  • UTILIZZI SPECIALI MILITARI E CIVILI- trasporti di liquidi pericolosi, radioattivi.

 
Il sistema può essere utilizzato in modo Stand-Alone oppure integrato nei tradizionali sistemi di controllo delle flotte.
LOGOIL, non deve essere considerato un sistema di allarme, bensì un vero e proprio “watchdog” dei livelli nelle cisterne del mezzo, che vengono registrati durante l’intero tragitto e messi in relazione alle coordinate data-ora-luogo-inclinazione del mezzo.
I dati così raccolti, per il  controllo della loro giustificabilità inventariale e fiscale, possono essere trasmessi, secondo la scelta, ad un portale aziendale, inviati al Cloud oppure raccolti su di un supporto di memoria.   
La raccolta dei dati potrà essere programmata, sia in modalità immediata con trasmissione diretta, sia in modalità differita, ossia al rientro del mezzo alla base. 
I dati restano disponibili per le valutazioni e le conseguenti azioni.

Caratteristiche versione base:

  • Misurazione continua del livello del prodotto in cisterna        
  • Temperatura del prodotto                                                                     
  • Misurazione della inclinazione del mezzo
  • GPS (integrabile in un sistema di controllo flotte già operativo)
  • Misurazione dell’inclinazione del mezzo
  • Protezione anti-effrazione di LOGOIL
  • Software per scarico e visualizzazione dati
  • Certificazione ATEX per la sonda

Caratteristiche opzionali:

  • Software web based (dati su cloud sicuro)
  • Contenitore EX-d per il datalogger
  • Misurazione del livello reale pur in presenza di inclinazioni spaziali del mezzo
  • Misurazione volume in cisterna (anche a temperatura compensata)
  • Struttura datalogger modulare per integrazione di altri componenti quali:
  1. Ingressi / uscite digitali su datalogger per integrazione altri segnali
  2. Gprs

LSR - Lan Switch Router

Lo Switch Ethernet sviluppato da LSI è un apparato per impiego avionico in grado di gestire una rete locale LAN wired installata a bordo del velivolo.  Lo Switch Ethernet dispone inoltre di un Access Point radio che, tramite una antenna collegata via cavo RF all’apparato, ed installata nell’abitacolo in prossimità dell’utenza, permette il collegamento wireless in aggiunta al tradizionale collegamento via cavo.

Caratteristiche:

  • Interfaccia Ethernet
  • Porte : N. 8 porte 10BaseT/100BaseT
  • Fast Ethernet: Totalmente compatibile con l’operatività IEEE 802.3 (10BaseT) e IEEE 802.3u (100BaseT)

                                  Connettività Wi Fi

  • Banda: Dual band IEEE 802.11a/b/g/n standard; 2,4 GHz e 5 GHz
  • Output Power: fino a 23 dBm


E-maintenance

E-maintenance è stato sviluppato per tutti i sistemi produttivi che necessitano di manutenzione.
Il sistema è composto da :

  • una applicazione per smartphone e/o tablet (Google Android ed Apple iOs) contenente le check list come da piano di manutenzione o ispezione
  • una applicazione residente su server per la memorizzazione e gestione (inserimento e aggiornamenti) dei dati relativi ai piani di manutenzione e/o ispezioni
  •  eventuali RFID o ibeacon utilizzabili per “ricordare” al personale preposto alla manutenzione/ispezione la tipologia di intervento da effettuare quando questo si trova in prossimità del punto di intervento (0-5 cm per RFID, 0,2-70 m per ibeacon)
I vantaggi sono molteplici, permette di eliminare ogni supporto cartaceo,è possibile scaricare alla fine delle attività i risultati dei controlli effettuati sempre attraverso il collegamento ad un server centrale;Nel caso di associazione a dispositivi ibeacon permette la localizzazione indor e quindi risolve problematiche legate alla sicurezza ed al “controllo del controllore";
Permette, per ogni tipologia di intervento previsto, di memorizzare foto ed appunti.
Non richiede nessun intervento di “ricopiatura” da cartaceo a digitale post ispezione.

L'applicazione è personalizzabile e permette l'integrazione della Manutenzione correttiva, inoltre siamo in grado di fornire il sistema anche per ambienti ATEX.

SCA – Sistema Controllo Attenuatori RF

Il  sistema è composto da uno o più rack (fino ad un massimo di 4). Ognuno può gestire 16 attenuatori RF a stato solido. I rack possono essere sincronizzati insieme per gestire contemporaneamente  fino a 64 Attenuatori RF.
La connessione tra i vari rack avviene utilizzando CANBus e da un segnale di trigger per l’aggiornamento contemporaneo del valore di tutti gli attenuatori.
Ogni rack è composto da un pannell Touch Screen 10” e da una scheda interfaccia.
Il sistema può essere controllato da remoto attraverso un PC client.
Oltre al controllo manuale di ogni attenuatore il PC può gestire anche cicli automatici di attenuazione, con una risoluzione minima di 2 msec.
SCA è stato sviluppato e fornito a Rohde & Schwarz Italia S.p.A. per Telecom Italia, Vodafone Italia e Vodafone UK.

UA – Universal Adapter

Il sistema Universal Adapter (UA) realizza la conversione di segnali e dati tra diverse tipologie di interfacce in ambiente avionico. È stato progettato seguendo una concezione modulare che consente di comporre differenti configurazioni in funzione delle diverse esigenze.  

I moduli hardware che lo compongono sono:

  • Scheda alimentatore (comune a tutte le configurazioni).
  • Scheda di Conversione Video.
  • Scheda di Conversione Dati.
Modulo alimentatore
Il modulo converte la tensione di alimentazione da 28Vdc, a +15Vdc, potenza 20W.
Il modulo Alimentatore è progettato per soddisfare i seguenti requisiti:

  • RTCA/DO-160G Section 16 Category B
  • RTCA/DO-160G Section 21 Category M
Modulo video
Il modulo  realizza la conversione dal formato video analogico  PAL/NTSC nel formato video digitale alta definizione SMPTE 424M / 259M 3G-SDI. È  dotato delle seguenti interfacce:
  • n. 1 ingresso segnale video analogico composito NTSC/PAL
  • n. 1 uscita segnale video digitale SMPTE 424M / 259M 3G-SDI
  • n. 1 interfaccia RS-232 di servizio (non accessibile esternamente)

Il modulo è in grado di scalare l’immagine in maniera indipendente, sia in verticale che in orizzontale, in modo da ottenere la migliore qualità video in uscita a prescindere dal formato dell'immagine dell’ingresso e dell’uscita stessa.

Modulo dati
Il modulo è dotato delle seguenti interfacce:

  • n. 1 ricevitore ARINC 429 (configurabile high o low speed)
  • n. 1 trasmettitore ARINC 429 (configurabile high o low speed)
  • n. 16 ingressi discreti di tipo GND/OPEN
  • n. 16 uscite discrete di tipo GND/OPEN
  • n. 4 ingressi analogici DC
  • n. 4 uscite analogiche DC
  • n. 1 uscite analogiche AC
  • n. 1 ingresso analogico AC di riferimento per l’uscita analogica AC
  • n. 1 ricevitore e n. 1 trasmettitore RS-232 con parametri (baud rate, parità ecc.) configurabili e con segnali di handshake RTS e CTS
  • n. 1 ricevitore e n. 1 trasmettitore configurabili RS-422, R-485 o CSDB (quest’ultimo solo per il ricevitore) con parametri (baud rate, parità ecc.) anch’essi configurabili e realizza tutte le conversioni elencate di seguito:
ARINC 429 <-> RS-232
ARINC 429 <--> RS-422
CSDB --> ARINC 429
ARINC 429 --> RS-485
ARINC 429 <--> RS-232 NMEA0183
ARINC 429 --> DISCRETI (codifica 2-di-5
ARINC 429 <--> DISCRETI (codifica Gillham)
RS-232 --> uscite analogiche DC
RS-422 --> uscite analogiche DC
ARINC 429 --> uscite analogiche DC
ingressi analogici DC --> ARINC 429
ARINC 429 --> uscite analogiche 


Il prodotto è completamente aperto a personalizzazioni per implementare ulteriori tipologie di conversioni

EDS - Echo Doppler Simulator

EDS è un apparato di test di terra che senza interferire meccanicamente e elettricamente test il DVS (Doppler Velocity Sensor) ANV-353 installato a bordo elicottero. 
EDS è alimentato tramite una batteria interna ricaricabile con adattatore AC.
Il prodotto è stato sviluppato e fornito a Selex ES S.p.A.

Gabbia di Faraday

La Gabbia di faraday è stata sviluppata e progettata su richiesta dell'Aviazione Esercito , il sistema in questione è di 36 metri quadrati , l'impianto elettrico è filtrato e  ha una efficienza  della schermatura pari a :

  • 50  dB  nella  gamma  di frequenze  da 100 kHz fino  a  1 GHz  in  campo  elettrico  a onda piana 
  • 44 dB  nella  gamma  di frequenze  da 1 GHz fino  a  2  GHz  in  campo  elettrico  a onda piana 
Il prodotto è completamente configurabile secondo le esigenze del cliente.

ISIU - Interfaccia INS/SPTG

ISIU è un’interfaccia di conversione tra la rete nave in fibra ottica INS (Internal Networking System) e SPTG (Piattaforma Stabilizzata Tele Guida) che rispetta il protocollo HDLC su RS422. Il sistema è basato su hardware commerciale su cui è stato firmware in ambiente linux con prestazioni real-time. 

L’apparato è stato sviluppato per Eurocontrol S.p.A. nell’ambito del programma FREMM della Marina Militare Italiana.

PWS – Phosgene Warning System

Il sistema PWS permette un monitoroggio real-time della concentrazione di fosgene durante lo smaltimento di residuati bellici. In caso di allarme dovuto a una presenza di fosgene nell'aria, il sistema interviene azionando una serie di comandi per decontaminare l'ambiente a rischio.
Il sistema è basato su hardware commerciale controllato da un single board computer che garantisce i requisiti di sicurezza necessari per la tipologia di impiego.
Il sistema è stato sviluppato e prodotto per Ecologia Soluzione Ambiente S.p.A.

BPM- Banco prova manetta

L’apparato BPM consente la verifica  e la pulitura degli switch Manetta del velivolo P180 di Piaggio Aero Industries S.p.A.